Commenta per primo
Atalanta-Spal 2-1

Viviano 6,5: in vacanza fino al 22’ pt.t quando con un doppio intervento da dieci e lode infrange le speranze di Gomez di segnare. Prima di tacco, poi di guantoni, Viviano è vivo. Riceve più pressioni nella ripresa e non ha troppe colpe sui due gol della Dea.

Cionek 6,5: arriva puntuale sullo svizzero Freuler, non facendosi sorprendere. Per poco in scivolata non regala ai suoi la gioia del raddoppio da punizione. Sempre pronto, il cross al 10’ s.t. si avvicina molto a un assist. Non riesce a intercettare la sfera che da Zapata arriva a Ilicic per il gol del pari nerazzurro.

Vicari 7: il capitano della Spal guida i suoi spingendoli subito in avanti, ma il giallo all’11 p.t. poteva evitarlo. Riesce a interrompere la corsa di Gomez sul più bello e a frenare Zapata prima e Toloi poi. Uno dei migliori.

Bonifazi 6,5: le giocate veloci coi tacchetti di Ilicic non lo ubriacano e riesce a rubargli palla, impresa non da poco. In qualche modo toglie sfera dai piedi di Zapata appena il colombiano si fa avanti per pareggiare i conti. Batte una bella punizione. Non riesce ad arrivare sulla sfera prima di Ilicic che insacca per il pareggio.
 
(Dal 38’ s.t. Floccari: sv).

Lazzari 6: il vicecapitano della formazione estense coordina il gioco, fa girar palla e dà istruzioni ai suoi. Riesce a salvare in corner un tiro pericoloso di Zapata. I duelli con Castagne però li vince quasi sempre il belga.

Valoti 6: prende le misure a Toloi e spesso lo contrasta ma nella ripresa deve fare i conti con un Mancini in forma.
 
(Dal 26’ s.t. Murgia 6,5: entra e guadagna subito una punizione importante).
Missiroli 6,5: sanzionato nei primi minuti, cerca di recuperare palloni e far ripartire in fretta l’azione. Mancini lo ferma nella ripartenza in contropiede.

Kurtic 7: il suo cross sul secondo palo verso Petagna è al bacio e se il gol arriva è gran parte merito suo. Nella ripresa prova il colpo di Zucca ma Hateboer devia.

Costa 6,5: perde pericolosamente palla in zona dischetto regalandola ai piedi creativi di Ilicic a cui fa fatica a stare dietro ma che già sul finire di primo tempo riesce a contenere, compito difficilissimo e non da tutti. Devia la palla sui piedi di Gomez cheal 28’ s.t. potrebbe valere il sorpasso nerazzurro. Bene.

Paloschi 6: si spinge in avanti mettendo subito pressioni a Berisha che è costretto a rinviare in fretta e furia. Palomino lo arresta, poi ci pensa Mancini. Prende anche lui il giallo, nella ripresa esercita un pressing alto, ma viene fermato da Palomino.

Petagna 7: l’Atalanta lo ispira, non c’è niente da fare. Il suo colpo di testa su assist del doppio compagno Kurtic è preciso, sicuro e forte. Sblocca la gara, ma non la chiude.
 
(Dal 34’ s.t. Antenucci: sv)


All. Semplici 6,5: i suoi fanno quello che devono fare, attaccano, commettono fallo e chiudono subito la gara. Sul pareggio non si arrendono e sono abili a ripartire in contropiede, ma dopo il raddoppio della Dea si perdono e perdono. Non ha colpe.