3
Nella giornata di domenica si sono svolte le fasi finali della tappa estiva dello Starcraft World Championship Series 2019, al quale hanno partecipato 64 tra i migliori giocatori del panorama occidentale del titolo strategico di casa Blizzard, uno dei quali è il giovanissimo ed italianissimo Riccardo "Reynor" Romiti.

I Playoffs si sono giocati in una bracket a 24 giocatori ad eliminazione diretta, con tutti le fasi svolte in delle serie al meglio delle cinque, fatta eccezione per la Grand Final che è stata giocata al meglio delle 7 vittorie. Ottenere un buon posizionamento nel torneo era vitale per accedere direttamente alla finale del Blizzcon che si terrà il prossimo novembre ad Anaheim.

Il torneo è stato vinto dalla stella dell'eSport italiano Riccardo "Reynor" Romiti, atleta Red Bull  e giocatore della razza Zerg che calca le scene competitive fin da quando aveva appena 11 anni, rendendolo il giocatore professionista esportivo più giovane d'Italia. Nel 2019 è già riuscito a strappare dalle mani del suo rivale finlandese Joona "Serral" Sotala ben due prime posizioni agli eventi premier del circuito.

Nell'arco dei mesi del 2018, Serral ha avuto vita facile, riuscendo a vincere tutti gli eventi più importanti al livello mondiale senza alcuna difficoltà raggiungendo un totale di 687 mila dollari di guadagni nel corso della sua prolifica carriera, fino al WCS Winter Europe 2019, torneo nel quale è stato sconfitto per la prima volta dal collega ed avversario Reynor.

I due finalisti domenica sera ci hanno offerto uno spettacolo al cardiopalma, con una serie di partite mai scontate e giocate sempre sul filo del rasoio, dando così una dimostrazione di tutta la loro profonda conoscenza del gioco, del proprio avversario e prova delle loro abilità. Alla fine però il nostro Reynor ha trionfato, schiacciando Serral con un netto 4 a 2, vendicandosi in questo modo della sconfitta subita allo scorso torneo e guadagnandosi di diritto il seed per le finali del Blizzcon.

Per altri approfondimenti su Starcraft 2 ed il mondo degli eSports, vi rimandiamo su Manaskill.com.