Commenta per primo
Carlos Dunga applaude la prova del suo Brasile contro la Costa d'Avorio ma non accetta l'espulsione di Kakà: "E' stato espulso lui, ma vorrei far notare che a picchiare non erano i nostri ma quelli della Costa d'Avorio - sottolinea il CT verdeoro - mi raccomando sempre coi giocatori, ricordo loro che le partite si cominciano e si finiscono in undici: oggi non è andata così ma non lo accetto, l'espulsione non era giusta. Noi dovremmo pensare solo a giocare, con le qualità che abbiamo. Rischio anche di perdere Elano per il match col Portogallo: ho ottime alternative come Ramires e Dani Alves, ma non mi va giù. Contro la Corea del Nord ci aveva condizionato l'emozione dell'esordio, invece oggi ho visto un Brasile migliore. Abbiamo dovuto tirare fuori la nostra abilità tecnica, facendo sempre circolare il pallone. Luis Fabiano? Mi fa molto piacere che si sia sbloccato".

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA SEZIONE 'SPECIALE MONDIALI'