Commenta per primo
L'esordio col Chelsea non e' stato fortunato ma domani ha la grande occasione per riscattarsi. Paolo Di Canio si prepara per il derby col Newcastle, una gara fondamentale per il Sunderland che, ad oggi, sarebbe salvo solo per differenza reti. Ma il tecnico italiano e' convinto che i Black Cats giocheranno in Premier League anche la prossima stagione. "Non sono preoccupato - assicura - Qui non si tratta di provare o sperare ma di fare. Se non funziona, Di Canio e' un asino, ciao ciao. Ma sono sicuro che Di Canio e' uno stallone". Ma l'ex attaccante della Lazio va oltre e prevede che il Sunderland possa presto sovrastare il Newcastle. "In futuro assolutamente - continua - Prima dobbiamo raggiungere la salvezza, poi - non in una settimana o in un mese - ci serviranno una-due stagioni. Il Newcastle e' un grandissimo club ma lo e' anche il Sunderland. Il problema e' che non e' stato gestito nel modo giusto. Ci sono 40-50 mila spettatori a ogni partita, sono stati spesi dei soldi e non e' accettabile essere dove siamo. Con la giusta organizzazione, i giusti programmi e la giusta politica in futuro, le cose cambieranno. Vogliamo lottare per qualcosa di diverso dall'evitare la retrocessione".