125
Dominik Szoboszlai è un desiderio del Milan per il centrocampo, certamente non l'unico tanto che in fila c'è anche il Napoli. Ma il nome dell'ungherese classe 2000 è sulla lista di Ralf Rangnick come lo era su quella della precedente dirigenza, un pallino che il Salisburgo vende per i 25 milioni della clausola rescissoria e su cui il Milan non si ferma nei contatti quotidiani. Presto ci saranno sviluppi per il suo futuro con tanti club interessati, intanto la Juventus si è fermata nella corsa a Szoboszlai dopo averlo aggiunto nel famoso 'pizzino' di Paratici due anni fa.


Le motivazioni sono diverse: la Juve non lo ritiene ancora pronto come titolare in pianta stabile, lo avrebbe gestito con un altro club due anni fa ma allo stesso tempo oggi non lo individua come centrocampista perfetto su cui investire. In più, la valutazione da 25 milioni è ritenuta eccessiva perché non prevede scambi o prestiti, bisogna pagare subito e accontentare il Salisburgo in un reparto dove i bianconeri hanno già preso Arthur. Insomma, se due anni fa era un'idea da rincorrere oggi Szoboszlai è più lontano da Torino. Con il Milan che non si ferma e il Napoli che rimane vigile.