233
Si cambia, per tagliare i costi, per rinnovarsi. Non è ancora finita la stagione ma l'Inter è già al lavoro per costruire la rosa che sarà ai nastri di partenza della stagione 2021-22. Le nubi su Suning e sul futuro del club al momento fanno slittare ogni tipo di decisione, in attesa di avere le risposte che cercano Marotta e Ausilio si stanno muovendo per trovare una soluzione a chi è meno considerato da Conte. Tra i giocatori in uscita c'è Matias Vecino, rientrato in campo contro il Torino dopo 8 mesi passati tra infermeria e riabilitazione per un problema al ginocchio. L'uruguaiano è in scadenza nel 2022, l'Inter l'ha messo sul mercato con l'obiettivo di incassare 8-10 milioni dalla sua cessione, che si aggiungerebbero ai circa 4,5 milioni lordi di risparmio sull'ultimo anno di stipendio.

RISPARMIO - L'ex Fiorentina non è l'unico centrocampista sulla lista dei partenti dell'Inter. In uscita ci sono anche Nainggolan e Vidal. Il Ninja, rientrato a Cagliari a gennaio con la formula del prestito, è legato ai nerazzurri fino a 2022, l'idea in questo caso è quella di cederlo a titolo definitivo ai rossoblu per risparmiare sullo stipendio, al lordo circa 8 milioni di euro annui. E' quello che costa più o meno Vidal (6,5 netti sono circa 8 al lordo grazie al Decreto Crescita), arrivato per essere un titolare ma diventato una costosa riserva. Tre operazione che porterebbe circa 30 milioni