Commenta per primo

Al termine della partita tra Fiorentina e Atalanta, terminata 2-2, scoppia la rabbia dei tifosi viola, che vedono la propria squadra lottare per rimanere in Serie A invece che per obiettivi più prestigiosi.

Un gruppo, circa 200, hanno iniziato a contestare pesantemente la proprietà e i giocatori del club viola. Per i Della Valle l'invito a «spendere, per vincere bisogna spendere» per rafforzare la squadra per tornare a vincere ma anche cori più dispregiativi. Alla squadra cori intimidatori come: «La sera non si esce più» oppure «Se andiamo in B vi facciamo un c...cosi». Preso di mira anche il portiere Boruc, che ha lasciato lo stadio proprio dall'uscita dove erano posizionati i tifosi, prendendo slogan e fischi. Un gruppo di tifosi, in questi minuti, ha chiesto di parlare con la dirigenza.