Commenta per primo

Così l'attaccante viola Luca Toni all'incontro con i tifosi viola avvenuto questo pomeriggio: "Sosta favorevole per la Fiorentina? La Fiorentina stava attraversando un bel momento, la sosta c'è per le Nazionali e noi ce la prendiamo anche per rilassarci e divertirci, rimanendo sempre in ottima forma per ripartire poi alla grande. Giuseppe Rossi? L'ho trovato bene, più che altro l'ho trovato vicino a me... stavo meglio prima perché stavo più largo (scherza, ndr)... E' un ragazzo eccezionale, ha voglia di tornare subito ai suoi livelli anche se sa che deve recuperare bene e con calma. Penso che sia il giocatore più forte in Italia. Viola da Champions? Vediamo quando ci potrà dare una mano, sicuramente è un giocatore forte. Un talento dell'Italia quando c'ero anche io. Se torna sui suoi livelli la Fiorentina ha fatto un super acquisto. Prossima stagione? Bisognerà vedere se anche le altre squadre si rinforzeranno. La Fiorentina ha una base solida e fa bene a comprare solo quei giocatori che ti possono fare la differenza. Diego Della Valle? Il patron porta anche tanta fortuna, potrebbe venire più spesso. Appena può ci viene a trovare, comunque c'è sempre Andrea con noi. E' un piacere e una fortuna, anche per i tifosi, avere al nostro fianco una famiglia così importante. Firma per il quarto posto? Adesso ce la giochiamo, ce la metteremo tutta per arrivare più in alto possibile. Arrivare terzi sarebbe qualcosa di straordinario. Anche l'Europa League sarebbe importante. Ruolo da chioccia? Cerco di fare il possibile sul campo, mi piacerebbe arrivare in doppia cifra. All'interno dello spogliatoio mi piace dare consigli, anche ai più giovani. Pasqual? Nazionale la vedo dura, dispiace per Manuel che sta facendo una grande campionato. Sarebbe bello che ci fosse un po' più di Fiorentina in questa Nazionale. Ma spetta a Prandelli scegliere... Bayern-Juve? Sarà una bella partita da vedere tra due squadre forti anche se diverse. Rinnovo? Da parte mia non c'è nessun problema, io mi alleno tutti i giorni quando il direttore vuol venire io sono lì...".