Commenta per primo
Il Toro si avvicina alla sfida con il Vicenza con un buon morale e ma qualche problemino di formazione. Contro i biancorossi servirà una squadra compatta e vogliosa di ottenere il risultato, come quella vista con il Sassuolo. I granata in questa stagione hanno avuto alti e bassi, ma da gennaio in poi sono riusciti a disputare un campionato di buon livello. Adesso serve lo sprint finale per centrare l’obiettivo stagione: play-off. Ma lo stesso discorso vale anche per il Vicenza. Sia la formazione di Colantuono che quella di Maran stanno attualmente ottenendo il risultato preventivato: Bianchi e compagni sono quinti in campionato ed in piena lotta promozione, mentre i veneti sono quindicesimi, ma a soli tre punti dai play-out . Tuttavia nessuna delle due società può ritenersi già tranquilla. Al Toro serve una vittoria per sperare nel terzo posto, al Vicenza potrebbe bastare un pareggio. Colantuono non è ancora certo delle condizioni dei suoi calciatori in questa sfida. Oggi nella rifinitura valuterà tutti quanti per decidere poi chi mandare in campo e chi in panchina. In settimana diversi uomini hanno svolto allenamenti differenziati e non è detto che tutti riescano a recuperare. Innanzitutto mancherà Leon, che deve ancora scontare una giornata di squalifica, ma che è già volato in Sudamerica per prepararsi al mondiale. Negli scorsi si è fatto male Gorobsov alla caviglia, ma gli accertamenti non hanno evidenziato nulla di grave. Per il centrocampista solo un po’ di spavento. Anche Scaglia non si è allenato regolarmente, però solo in via precauzionale e non dovrebbero esserci dubbi sulla sua convocazione. Zoboli per quasi tutta la settimana ha svolto un programma personalizzato e oggi Colantuono valuterà i progressi. Ieri Ogbonna non era al meglio a causa di una contusione alla tibia rimediata in allenamento. Anche per lui bisognerà attendere oggi. Appare completamente recuperato invece Antonelli. L’esterno granata poteva essere già pronto per la sfida con il Sassuolo, ma era stato risparmiato in via precauzionale. Adesso è di nuovo il suo momento. Sono da valutare anche le condizioni di Garofalo.