Calciomercato.com

Toromania: Singo, non fare come Bremer, dire no alla Juve non è impossibile

Toromania: Singo, non fare come Bremer, dire no alla Juve non è impossibile

  • Andrea Piva
Non è una novità che Wilfried Singo sia tenuto sotto osservazione da una lunga fila di società, non è nemmeno una novità che tra le squadre interessate al terzino del Torino ci sia anche la Juventus. Leggere il nome di uno dei migliori calciatori granata (anche se in questa stagione non si sta affatto esprimendo al massimo delle proprie potenzialità) associato alla formazione bianconera fa però sempre uno strano un effetto, provoca un brivido per la paura che possa consumarsi quello che per i tifosi sarebbe un tradimento. 

Il passaggio di Gleison Bremer dal Torino alla Juventus, nonostante la pioggia di milioni arrivati nelle casse granata, è una ferita ancora aperta, non a caso sono molti i tifosi che avrebbero preferito una cessione meno redditizia dal punto di vista economico ma a un qualunque altro club. Ora che le voci su una possibile trattativa per il passaggio di Singo alla squadra bianconera stanno facendosi sentire con forza, alla mente sono tornati anche i primi giorni in bianconero di Bremer: dal giorno della firma alle sue prime dichiarazioni, con tanto di bacchettate verso i suoi ex tifosi che non avevano ben digerito la sua scelta (oltre che quella di Cairo). 

Non resta che sperare che Singo dimostri un attaccamento maggiore alla maglia granata rispetto al difensore brasiliano. Dire no alla Juventus non è affatto impossibile: Koulibaly e Mertens lo hanno insegnato pochi mesi fa ed è assurdo che l’esempio di ciò arrivi da Napoli anziché proprio dal Torino. 

Altre notizie