100

Francesco Totti, nel giorno dell'annuncio del suo rinnovo con la Roma fino al 2016, ha detto la sua sull'avventura al Sydney FC di Alex Del Piero, dove l'ex numero 10 bianconero è ufficialmente diventato capitano: "La sua scelta di andare a giocare in Australia è stata personale. Alla Juventus non è stato trattato come ha fatto la Roma con me e questo mi dispiace tantissimo. Io sono strafelice di essere rimasto qui".

"Ringrazio il presidente per questo sospirato contratto - ha aggiunto il capitano della Roma -. Era quello che volevamo tutti. Lo ringrazio tantissimo perché mi dà la possibilità l'unica maglia per la quale ho sempre tifato e amato. Ho altri due anni di responsabilità e so che potremo fare tante cose in queste due stagioni. Mondiali? Non ci penso ora. Voglio fare bene con la Roma. Poi da qua a maggio devo vedere come sto, anche di testa. La mia maglia azzurra è quella della Roma. Se è un no a Prandelli? Diciamo che è un... ni. La stagione? Fare calcoli adesso è difficile. Siamo partiti con il piede giusto. Garcia è un tecnico competente che vuole far giocare bene la squadra e vuole rispetto, quello che mancava in questi ultimi periodi. Sarà una Roma competitiva

 

Get Adobe Flash player