62
C'è aria di rivoluzione in casa Udinese. Non la prima degli ultimi anni, ma questa volta il cambio di allenatore ne porterà con sé anche altri che riguarderanno tutta l'area tecnica, dallo staff che va in panchina alla dirigenza. Il mancato rinnovo di Cioffi, destinato al Verona, darà il via a tante novità per quel che riguarda il club della famiglia Pozzo. Che in queste ore sta riflettendo e valutando, alla ricerca del profilo migliore da cui ripartire, dell'uomo a cui affidare il nuovo corso del club friulano.

INZAGHI & CO - Tanti i contatti e le telefonate che in queste ore stanno portando avanti Gino Pozzo e i suoi collaboratori. Con un nome che, al momento, sembra essere in vantaggio sugli altri: quello di Filippo Inzaghi. Dopo la fine burrascosa della sua esperienza col Brescia, l'ex attaccante è finito nel mirino di tanti club, tra Serie B e A. La sua maggiore esperienza nel massimo campionato lo pone avanti rispetto a Paolo Zanetti, seguito già un anno fa dall'Udinese prima della conferma di Gotti. Anche il terzo candidato è un nome che circola da tempo nell'ambiente friulano, ovvero quello di Rolando Maran, pronto a inserirsi in caso i piani A e B non dovessero andare a buon fine. Ancora qualche giorno di valutazione e poi sarà il momento delle decisioni: l'Udinese si prepara a ripartire.