Commenta per primo

L'"antipasto" alla Primavera che dopodomani esordirà nella final eight per lo Scudetto arriva dalla Berretti. E che antipasto: la formazione allenata da Roberto Fogli si è infatti laureata Campione d'Italia, superando la Ternana in finale. Ma che emozioni... Dopo il successo di misura in riva al Po, nel match di ritorno in terra umbra è arrivato il vantaggio dei padroni di casa alla mezz'ora della ripresa, grazie a Taurino. Poi, l'incredibile: gazzarra sugli spalti, botte fra tifosi rossoverdi, ambulanza per medicare due feriti e gara sospesa per 10 minuti.

Dopo l'indegno intermezzo, l'incontro è ripreso ma il risultato non è cambiato, nemmeno ai supplementari nonostante la ghiottissima occasione capitata sui piedi di Dalmasso proprio al minuto 119. Il titolo si è giocato così ai calci di rigore, dove è salito sugli scudi Nicholas Lentini, portiere granata, figlio del grande Gigi: mentre per gli ospiti sbagliava Pira e segnavano Mantovani, Casucci e Dalmasso, i ternani trovavano il super-portiere dell'Under 18 a neutralizzare addirittura 3 tiri su 4. E a regalare al Toro il suo 10° successo nella categoria (record).