Qui non ci sono Ronaldo, qui non ci sono Messi: il calcio non è solo dei campioni, quello virtuale non è solo dei pro. Un angolo dedicato a chi si avvicina al mondo degli eSports, per chi li vive con passione ma senza prendersi troppo sul serio. "Un po' di FIFA qua?" è la rubrica dedicata a voi e a noi, ai gamer di tutti i giorni: uno spazio per tutte le curiosità e per raccontare avventure e disavventure digitali.

La speculazione non conosce vergogna. Che sia per guadagnare soldi reali o crediti virtuali. Ancora una volta ci troviamo a utilizzare questa rubrica che per natura vorrebbe essere un luogo in cui affrontare il mondo del calcio video-giocato in maniera leggera e scanzonata per denunciare l'attività di lucro che sempre si muove attorno alle tragedie.

Era successo alla morte di Davide Astori, con diversi giocatori di Ultimate Team su Fifa 18 che avevano fatto incetta di carte del capitano della Fiorentina per rivenderle a prezzi esorbidanti, ora la storia si ripete con Emiliano Sala. L'aereo privato che doveva portare l'argentino in Inghilterra, dopo il trasferimento appena concluso dal Nantes al Cardiff, nella notte tra lunedì e martedì è scomparso dai radar mentre sorvolava la Manica: immediatamente sono scattate le operazioni di ricerca e salvataggio, mentre il mondo si è unito in preghiera per il miracolo. Non tutti però, c'è chi ha provato ad approfittarne e ha ripetuto il gioco di compra-vendita già visto con Astori: e così il prezzo è decollato, da 500 a oltre 6000 crediti nel giro di poche ore, come si evince dai grafici di Futbin, sito che monitora costantemente le oscillazioni del mercato di FUT.







Condanna ferma e senza appello per chi senza alcun rispetto per i familiari e le persone coinvolte, utilizza le tragedie altrui per avvantaggiarsi in quello che per gli amatori dovrebbe essere solo un gioco nel quale divertirsi e sì crescere, ma senza dimenticare i valori cardine di sportività e rispetto in senso più ampio. Aspettando notizie certe su Sala (l'augurio, per quanto la situazione appaia disperata, è che il miracoloso salvataggio possa concretizzarsi), si attende anche la risposta di EA SPORTS per Fifa 19, che potrebbe seguire quanto già fatto con Astori: calmierare il prezzo su Ultimate Team per evitare vergognose operazioni di lucro che poco hanno a che fare con lo spirito del gioco. Qualunque altra decisione poi avrà tempo e modo di essere presa, fermo restando che la speranza, fino a comunicazioni ufficiali, è una sola: che Sala sia salvo e che non ci siano ulteriori decisioni da prendere.

@Albri_Fede90