Commenta per primo

Catanzaro nel caos. Il club calabrese (ultimo in classifica nel girone C di 2a divisione Lega Pro) non ha una società vera e propria: iscrizione al campionato e stipendi della scorsa stagione sono stati pagati dal Comune e da imprenditori esterni. I soci attuali non garantiscono neppure le normali spese di gestione come i pagamenti delle bollette di luce, telefono e gas.

Soluri, che detiene il 12% del pacchetto azionario, aveva deciso di esonerare l'allenatore Ze Maria ed il direttore sportivo Malù, ma il presidente all'estero non ha avallato la scelta. L'esonero del tecnico è così rientrato dopo una dura contestazione dei tifosi.