70
Steven Zhang dice la sua sul caso Lukaku, ribadendo il proprio no al razzismo. Il presidente cinese dell'Inter, a margine dell'assemblea dell'ECA a Ginevra dove è stato eletto nel consiglio direttivo, ha dichiarato all'Associated Press: "Nel DNA del nostro club c'è la lotta a violenza, razzismo e qualsiasi altra forma di discriminazione. Anzi, in questo senso il calcio dovrebbe educare le persone di tutto il mondo".

"Parlerò con Lukaku quando tornerà dagli impegni con la sua nazionale. L'Inter è stata fondata sui principi dell'inclusività e dell'internazionalità, siamo sempre stati aperti a persone di ogni cultura, nazionalità e colore della pelle. Queste caratteristiche fanno parte del DNA nerazzurro e lo saranno per sempre anche in futuro. Spero che gli episodi di razzismo diminuiscano fino a scomparire sia in Italia che nel resto del mondo. Il calcio deve essere divertente, non uno spot per il razzismo".