Nessuna rivoluzione, nessun cambiamento in un reparto che, oggettivamente, necessita almeno di un piccolo restyling. La Juventus a gennaio non affonderà il colpo, salvo cambiamenti imprevisti di programma per portare a Torino un terzino di primo piano. Una rivoluzione che è in programma, ma che, ad oggi, è bloccata dalla permanenza in rosa di due "riserve" di lusso che stanno intasando il mercato in uscita.

NESSUNO LI VUOLE - Si tratta di Kwadwo Asamoah e Stephan Lichtsteiner i due esterni trattenuti, seppur per motivi diversi al termine dell'ultimo mercato estivo. Il primo, esterno ghanese classe '88 è stato trattenuto dalla Juventus per la difficoltà trovata nell'affare Spinazzola. Il secondo, invece, ha rifiutato ogni proposta arrivatagli per rimanere in bianconero. Entrambi sono in scadenza 30 giugno 2018 e come appreso da Calciomercato.com nel corso dell'ultimo WyScout Forum di Londra a gennaio non c'è alcuna possibilità che possano lasciare la Juventus (LEGGI QUI e LEGGI QUI). Nessuno li vuole (per problemi di passaporto e stipendio principalmente) e soltanto a giugno si considererà conclusa la loro esperienza in bianconero.

DA GHOULAM A SPINAZZOLA, TUTTO RIMANDATO - Per questo, nonostante i contatti e gli scout sempre all'opera nel corso delle ultime settimane, le operazioni Spinazzola e Lirola oltre che i sondaggi per Meunier, Bellerin e Darmian e le idee Ghoulam ed Emerson Palmieri saranno tutte rimandate a fine stagione. Per una rivoluzione che, in caso di partenza di Alex Sandro, questa volta sì sarà definitiva.

@TramacEma