Siamo entrati nella fase di contenimento della sessione estiva del calciomercato 2017.
Dopo i primi botti estivi, figli di trattative già impostate da mesi (forse anni), ci ritroviamo ora nella classica fase di tranquillità tipica prima della tempesta, che però stavolta potrà travolgere l'intero movimento violentemente.

Il caso NEYMAR può cambiare il calcio

Eh si, stavolta il termine giusto da usare è proprio "tempesta nel calcio", perchè se come sembra ormai quasi certo Neymar passerà al PSG per 222 milioni di euro (una cifra mostruosa), quasi sicuramente il pianeta football toccherà un punto di non ritorno.
Come in passato successo per la legge Bosman.
Potremmo assistere ad un mercato mai visto, con acquisti impazziti a cifre impazzite con cambi di maglie repentini indirizzati da procuratori affamati di soldi.
In tutto questo, la Juventus continua nella faticosa ricerca (come ormai da oltre 2 anni a questa parte) dell'erede di Vidal a centrocampo.

A.A.A. erede di Vidal cercasi

Nessuno più del cileno è risultato difficile da sostituire in questo biennio, quasi impossibile scovare il suo erede.
Impossibile perchè nel frattempo le cifre sono schizzate all'impazzata (con 37 milioni oggi non compri nemmeno il Matic di turno); impossibile perchè le grandi squadre che hanno i top player in quel settore del campo fanno di tutto per tenerseli ben stretti, consci della grandissima difficoltà poi di rimpiazzarli.
E allora non restano liberi che i media player alla N'Zonzi o quelli in scadenza o in cerca di rilancio (per il posto da titolare perso) alla Matuidi.
Le occasioni sono davvero poche e il rischio di buttare via i soldi come già fatto con Hernanes (e non solo) è forte, fortissimo.
Comprare tanto per comprare non serve davvero a nessuno, meglio lottare per tenere stretti i propri top player perchè poi rimpiazzarli, come dimostrato per Vidal, in questo mercato sempre più imprevedibile diventa davvero Mission Impossible.
E allora la speranza, visti i presagi futuri, è quella di mantenere l'attuale rosa (soprattutto tra i titolari) sino al termine del mercato perchè come già dimostrato nelle prime amichevoli stagionali, la nuova Juve è comunque una signora squadra. Sicuramente ancora la più forte in Italia (anche se il gap con chi insegue si è ridotto) e una tra le prime 8 in Europa (anche se con qualche speranza in meno di arrivare fino in fondo rispetto alla scorsa stagione). 
Allacciate le cinture di sicurezza, perchè Neymar al PSG potrebbe dar via ad una giostra di movimenti da far girare la testa.
E a quel punto, a tutti i tifosi bianconeri scontenti dell'attuale mercato della Juve, si potrebbe correre il rischio di dover rinfacciare il vecchio detto "si stava meglio, quando si stava peggio".