Tra i nomi dei vari giocatori arrivati a gennaio al Benevento, non è solo quello di Cheick Diabaté a stuzzicare l'interesse è la curiosità della Sampdoria. Il club blucerchiato, che sta valutando il profilo del maliano in vista del mercato di giugno, ha da tempo messo nel mirino un altro giocatore di proprietà dei giallorossi, ossia il regista Sandro

Brasiliano, classe 1989, il centrocampista sino a pochi anni fa veniva considerato uno dei calciatori più interessanti sul panorama internazionale. Il Tottenham lo portò in Europa nel 2010 per circa 10 milioni, ma la sua carriera è spesso stata martoriata dagli infortuni, che ne hanno condizionato il rendimento. Dopo il passaggio al QPR per 7,5 milioni, la sua carriera sembrava indirizzata ormai alla Turchia. Per un anno - da gennaio 2017 a gennaio 2018 - ha vestito la maglia dell'Antalyaspor, ma nello scorso mercato invernale è arrivata un po' a sorpresa la proposta del Benevento, che lo ha rilanciato in Serie A. 

I blucerchiati, scrive Tuttosport, sarebbero rimasti colpiti dalle sue qualità in fase di interdizione, oltre che dalla sua buona capacità nel gioco aereo. Ecco perché la dirigenza della Sampdoria starebbe valutando anche il profilo di Sandro in caso di partenza di Torreira. Oltretutto, ad ingolosire la società di Ferrero sarebbe anche il suo contratto, in scadenza a giugno 2018. Un particolare che ha suscitato l'interesse anche di altre squadre di Serie A: il quotidiano fa i nomi di Torino, Bologna e Udinese.