203
Sono circa 600 i milioni di euro che nel corso degli ultimi due anni in seguito alla pandemia Covid, i club di A e B non hanno versato al fisco sfruttando le manovre di bilancio del governo che consentivano la sospensione dei pagamenti. Oggi questa cifra è in scadenza e con il Governo Meloni che ha già ribadito di non voler consentire ai club di rateizzare i pagamenti verso l'Agenzia delle Entrate oggi i rischi per le società del nostro calcio diventano sempre più complessi.

Secondo Il Sole 24 Ore, infatti, una volta scaduto il termine del 22 dicembre arriverà ai club che non regolarizzeranno la propria posizione con l'Erario un avviso bonario che porterà a un'ulteriore sanzione del 10% sui mancati pagamenti. Una situazione che preoccupa e non poco le dirigenze, ma anche la Figc che in seguito a queste eventuali multe sta pensando di introdurre una sanzione di 2 punti in classifica che potrebbe scattare per l'annata in corso e a partire dai controlli del 16 febbraio 2023.