41
Funzionano solo le ragazze. E’ vero, hanno perso la sfida dei 40mila (spettatori) contro la Juve, ma la Fiorentina femminile è una gran bella realtà: lotta sempre lassù, ai vertici, e ancora non ha rinunciato definitivamente allo scudetto. E’ l’unica stella dell’universo viola a brillare. Il resto è opaco, tendente al nero.

 

Niente Fiorentina yè-yè, giovane e bella. Niente Europa. Niente sogni, speranze, ambizioni. Di conseguenza niente entusiasmo: come potrebbe essere gioioso un ambiente che vive di mortificazioni? Anche con Pioli sta finendo malissimo, come da tradizione: solo la Coppa Italia può salvare lui e la stagione.

 

L’aspetto più grave è che i tifosi sono sul piede di guerra. Ce l’hanno con i Della Valle e stavolta i toni dello scontro si sono alzati. Critiche? Peggio: insulti, improperi. Qualcuno la fa fuori dal vaso, come quello sconsiderato che - via social - ha augurato le peggiori cose ai padroni della Fiorentina, i quali hanno comprensibilmente inviato una diffida. Certi termini sono insopportabili.

 

Al di là di qualche cretino, il malumore si è ormai impadronito della città. Quasi tutti i fiorentini hanno mollato Della Valle, anche quelli educati e misurati (che sono sempre la maggioranza). Vorrebbero un altro padrone: uno che tiene alla squadra più dei fratelli marchigiani. Non ci vuole poi molto. Nessuno chiede uno sceicco col turbante, lo zio d’America, un russo arricchito: vogliono solo un padrone che tenga almeno un po’ al suo club.

 

Cercasi acquirente per la Fiorentina. Della Valle dice che la società non è in vendita, la sensazione è che potrebbe essere ceduta se solo arrivasse un’offerta decente. Sarebbe una liberazione. Per tutti: i tifosi, ma anche i padroni.



@steagresti