Commenta per primo

Umberto Calaiò, fratello e procuratore di Emanuele Calaiò, ha dichiarato a Radio Crc: "Emanuele sta benissimo a Siena ma, come ha detto il dg del Siena Antonelli a Radio Crc, se arrivasse un’offerta importante, il calciatore la prenderebbe in considerazione. C’è un feeling a distanza tra Calaiò e il Napoli. Prima di Natale capiremo se ci sarà la possibilità per spostare il mio assistito in un’altra squadra. Certo, se dovesse bussare il Napoli, non si potrebbe dire di no".

Quando chiederebbe il Siena per Calaiò?
"La valutazione del giocatore, a gennaio, è sempre più alta rispetto a luglio. Poi, non dimentichiamo è stato il Napoli a venderlo al Siena per cui la valutazione data cinque anni fa, di un ragazzo di 26 anni è stata intorno ai 3milioni".

Se Calaiò sarebbe disposto a fare il vice Cavani?
"Il calciatore non ha mai fatto una polemica. La cultura del calciatore deve essere quella di mettersi a disposizione della squadra. Ci sono calciatori importanti nell’economia della squadra ma servono tutti".