Andrea D'Amico, agente di Domenico Criscito, ha rivelato un interessante retroscena ai microfoni di Radio Marte: "Lo Zenit lo voleva tenere, l’Inter lo voleva prendere, alla fine il cuore lo ha portato al Genoa, dove ha affetti e famiglia".  

SUL GENOA - "L'esonero di Ballardini mi ha sorpreso perché mai come quest’anno Preziosi aveva dato potere all’allenatore anche in fase di mercato, poi richiamare un allenatore che era andato via da poco mi ha ulteriormente colpito, purtroppo quando non arrivano i risultati in Italia a saltare è sempre l’allenatore".