Claudio Marchisio al Milan? Poteva succedere, ma non è successo. Lo rivela il padre agente del calciatore, Stefano, ai microfoni di Tuttosport, partendo dal legame con la Juventus: “Mio figlio ed io rimaniamo i primi sostenitori della Juve, non ci perdiamo una partita. Speriamo di festeggiare la Champions come nel 1996: da tifosi. Claudio, poi, ha tanti amici nello spogliatoio: con la vecchia guardia è in costante contatto, soprattutto con Barzagli”.


SULL’ADDIO - “Non ci sono rimpianti per come sono andate le cose. Tre anni fa Claudio sarebbe potuto andare altrove a guadagnare di più: nel 2017 ha detto no al Milan che gli offriva un ingaggio doppio perché il suo desiderio era quello di chiudere la carriera nella Juventus, la squadra del suo cuore. Nel calcio le cose cambiano: capisco la decisione della dirigenza bianconera di voler ringiovanire la rosa. Un po' di nostalgia c'è da parte di Claudio, fosse ancora alla Juventus probabilmente sarebbe l'uomo più felice della terra. Però abbiamo girato pagina e Claudio è molto contento della sua nuova vita”.