A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Marco Sommella, procuratore di Nocerino. “Sulla carta il Napoli non dovrebbe avere problemi a battere il Pescara giocando in casa però anche col Torino doveva essere una passeggiata e invece non lo è stata. Cavani è un calciatore che vuole sempre giocato per cui immagino che domenica sarà molto arrabbiato. Mi spiace ma gli amici del Pescara vivranno una brutta mattinata. Al Napoli manca un’alternativa a Cavani, è questo il ruolo in cui il Napoli è carente. La Juventus non ha gli occhi di tigre dell’anno scorso per cui il Napoli non deve lasciarsi scappare questa occasione dato che il Milan si è tirata fuori da sola dalla lotta, l’Inter deve maturare e la Roma non credo possa lottare per i vertici. Nocerino via a gennaio? No, credo che resterà a Milano. Ha un contratto lungo e adesso ha ripreso il suo posto tra gli undici titolari che si è conquistato sul campo. Ha pagato, come tutta la squadra, il cambio generazionale ma è in ripresa. Lui è un tifoso del Napoli ma è un professionista. Ci siamo rincorsi per tanti anni e chissà se un giorno il mio assistito potrà indossare la maglia azzurra. Uno spiraglio aperto lo lasciamo perché i sogni vanno sempre coltivati. Se un giorno Nocerino vestirà la maglia del Napoli, sarà l’uomo più felice del mondo, altrimenti continuerà a fare il professionista”.