27

Il direttore generale Franco Baldini, tramite l'ufficio stampa della As Roma, ha risposto alla prima delle 10 domande che l'emittente ReteSport ha voluto sottoporre alla società per fare chiarezza sulle ultime vicende che riguardano la possibile entrata dello sceicco Al Qaddumi.
 
Può un rappresentante della As Roma rassicurare i tifosi che non c'è bisogno di qualche investitore per garantire la continuità aziendale e far fronte agli investimenti programmati per restituire competitività alla squadra?
"Sì, la continuità aziendale è garantita anche senza l'ingresso di altri investitori".
 

12.30 "Smentisco qualsiasi comunicazione fatta a mio nome sul presidente Pallotta, su Unicredit, sulla società e sulla squadra. La persona che ha parlato non è il mio portavoce e non condivido nulla di quanto è stato detto". Questa la smentita rilasciata all'Ansa dallo sceicco Adnan Adel Aref Al Qaddumi Al Shtewi, in trattativa con la società del presidente della Roma James Pallotta per assumere il ruolo di partner nel club giallorosso. Lo sceicco ha così voluto prendere le distanze dal giornalista Gigi Moncalvo, ex direttore de 'La Padania', che ieri aveva parlato della trattativa con la Roma e delle presunte difficoltà incontrate nell'ultimo periodo. "Non ci saranno ulteriori comunicazioni - ha quindi aggiunto Al Qaddumi - adesso voglio lavorare in tranquillità e al momento opportuno sarà fatto il necessario". "Spero che ora si fermino tutte queste chiacchiere che stanno facendo male a me, alla mia famiglia e alla Roma", ha concluso lo sceicco.

Ecco le dichiarazioni rilasciate ieri dal giornalista Luigi Moncalvo: "Il signor Adnan non ha mai diffuso la notizia di voler aquistare la Roma. E' stata la Roma ad aver diramato un comunicato, spinta dalla Consob. Ci sono una serie di date da rispettare. Il sig Adnan ha incontrato più volte Pallotta. Confermo che ieri è andato alla Deloitte&Touche. In passato è vero che il signore ha trattato l'Acqua Marcia e non l'ha presa non per mancanza di soldi, ma perché i consulenti hanno trovato nei bilanci dei problemi che non convincevano. La trattativa del signor Adnan riguarda soltanto le quote del signor Pallotta. Davanti a me ho tre pagine che dovevano essere lette in una conferenza stampa a Trigoria e la data prevista era il 21 gennaio. In quel momento era aperta la campagna acquisti e si parlava della cessione di Osvaldo e Stekelenburg e in quel momento c'era la battuta di Zeman sulla società e allora si è fermato tutto. Se tu avessi fatto una conferenza stampa nel momento in cui venivano venduti Osvaldo e Stekelenburg, sarebbe arrivato col fucile puntato. Allora si è voluto aspettare perchè poteva andare a intaccare la situazione. Lui diciamo che è intervenuto, perché ha detto: investo dei soldi e mi vendete Stekelenburg e Osvaldo che è il futuro della Roma?".