Pensare che Manchester United e Manchester City si erano date battaglia pur di scipparlo all'Arsenal. Una guerra a suon di milioni per Alexis Sanchez, storia di un anno e mezzo fa; Mourinho lo porta a Old Trafford, il Nino Maravilla è un flop clamoroso nonostante i 20 milioni netti all'anno di stipendio e adesso non vede l'ora di cambiare aria. Da qui nascono i rumors sulla Juventus, un'opportunità per Sanchez di far trapelare la sua volontà di provare un'esperienza diversa visto il fallimento totale con il Manchester United. Tornare in Italia è un desiderio di Alexis dopo l'exploit all'Udinese da giovanissimo, ad oggi però non c'è alcuna trattativa avanzata. Anzi.



BOOMERANG E RIFIUTO - Proprio in questo periodo nel 2016, tre anni fa, la Juve fu vicinissima a prenotare Sanchez in vista dell'estate. Un accordo praticamente pronto con l'Arsenal per puntare su un Alexis in grande crescita, considerato uno dei migliori attaccanti esterni al mondo in quel momento; a rifiutare è stato proprio Sanchez, il cileno ha preferito aspettare una proposta dalla Premier League andando anche a scadenza con i Gunners, pur di arrivare al mega stipendio di oggi. Alexis congelò la pista Juventus e oggi è la Juve a dire no all'opportunità Sanchez: boomerang di mercato tre anni dopo, perché l'ex Barcellona compirà 31 anni nel prossimo dicembre, è in fase calante e guadagna una cifra spropositata rispetto al suo rendimento negli ultimi anni. Il ds bianconero Fabio Paratici ha tutt'altre idee, al momento Sanchez non è preso in considerazione nonostante possa essere proposto, i rumors inglesi fanno parte del gioco. Ma dalla Continassa non c'è intenzione di procedere: Alexis poteva arrivare tre anni fa, ha fatto altre scelte. Proprio come la Juventus in vista di giugno.