136

Allegri ovviamente ha smentito, non potrebbe fare altrimenti. In Inghilterra non si smette però di parlare dei contatti in essere tra il suo entourage e la dirigenza dell'Arsenal, nel caso in cui come sembra dovesse davvero affrontare una separazione epocale come quella da Wenger. Allo stesso tempo, per quanto si predichi calma e la totale volontà nel proseguire insieme, da più parti giungono segnali di un'avventura probabilmente giunta al termine come quella di Max Allegri sulla panchina della Juve: determinante saranno ovviamente i prossimi mesi, ma non è detto che altri successi possano bastare per decidere di proseguire insieme, tanto che il toto-allenatori in casa Juve sembra già partito, tra l'obiettivo Paulo Sousa e il sogno Simeone. Ma sempre da Londra giungono nuove voci che vogliono Allegri vicino alla Premier e non soltanto per l'interesse, concreto, dell'Arsenal.

 

IL TOTTENHAM CI RIPROVA – A corteggiare il tecnico bianconero, infatti, c'è un antico innamorato come il Tottenham. Già nella passata stagione, infatti, gli Spurs avevano fatto qualcosa di più di un semplice sondaggio quando poi Allegri aveva ascoltato anche la proposta del Chelsea salvo poi decidere di puntare tutto ancora sul progetto della Juve. E adesso sempre il Tottenham sarebbe pronto a presentare una nuova proposta sontuosa per lui: il rapporto con Pochettino rimane ancora solido ma il suo nome è in cima alla lista dei potenziali eredi di Luis Enrique al Barcellona. Non solo. Una vita da secondo inizia ad andare stretta alla proprietà del Tottenham, che al contrario ha individuato in Allegri il profilo vincente più adatto per compiere il definitivo salto di qualità. Tutto ancora in fase embrionale, ma dai piani futuri del Tottenham il nome di Allegri non è mai stato cancellato. E in quelli dell'allenatore c'è una pista in più che conduce a Londra e in Premier.

@NicolaBalice