9

Massimiliano Allegri lancia la sfida alla Juventus campione d'Italia. L'allenatore del Milan ha dichiarato alla vigilia del posticipo di domenica sera a Torino: "Conte è un ottimo allenatore, oggi il più vincente in Italia. Nonostante alcune critiche ingiuste, lo sta dimostrando e ha giocato bene anche in Champions League pur non vincendo. La sua Juve sta facendo molto bene". 

"Sono fiducioso, i ragazzi faranno una bella partita. Devo ancora decidere come giocare, lo deciderò dopo l'allenamento di oggi. Sarà una partita difficile, da giocare con testa e cuore, quindi dovremo fare un match equilibrato".

"Sui calci d'angolo marchiamo a uomo e sulle punizioni a zona, dobbiamo stare più attenti sulle palle inattive. Domani dobbiamo essere pronti, essere solidi come abbiamo fatto intravedere contro la Sampdoria. Per subire ancora meno, dobbiamo difenderci ed attaccare nei momenti giusti. Il Milan ha fatto delle ottime partite in questi anni, poi il calcio è bello perché opinabile e tutto dipende dal risultato". 

"Rocchi è uno dei migliori arbitri italiani anche in Europa, sono sicuro che farà benissimo. Non dobbiamo pensare all'arbitro, ma restare sereni e limare i nostri errori. La crescita della squadra è costante e questo mi rassicura, con i ritorni dagli infortuni dopo la sosta avrò la possibilità di far rifiatare un po' di uomini col turn over. Molti giocatori vengono da più partite consecutive, molto dispendiose soprattutto a livello nervoso". 

"El Shaarawy e Kaka sono da valutare, gli altri però tornano tutti. Silvestre, Bonera, De Sciglio e Birsa per l'Udinese saranno pronti ad aiutarci. Saponara dovremmo già convocarlo per Torino. Pazzini il 23 farà la visita e poi inizierà gradualmente a tornare in gruppo nel giro di venti giorni. Kaka farà gli esami la settimana prossima. Magari torna il 19 o il 23 contro il Barcellona".

 

Get Adobe Flash player