Scacciati gli ultimi dubbi sulle proprie volontà per il futuro, l'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri è pronto a legarsi in maniera ancora più indissolubile ai colori bianconeri. Archiviati i festeggiamenti per il quarto scudetto consecutivo personale, secondo quanto riferiscono i principali quotidiani in edicola domani il tecnico livornese incontrerà la dirigenza per pianificare le strategie per la prossima stagione. Rispetto a quanto raccontato nelle ultime settimane, la novità può essere rappresentata dalla decisione di Marotta, Paratici e del presidente Agnelli di rinnovare fino a giugno 2021 il contratto del tecnico campione d'Italia e provare ad assecondare le sue richieste in chiave mercato.

BENATIA VIA? - Allegri è stato estremamente chiaro nel post-Verona: oltre a Buffon, sono vicini all'addio quei calciatori che hanno faticato a digerire il turn-over o che possono rappresentare ottime soluzioni per fare cassa. Lichtsteiner lascerà in scadenza di contratto, Alex Sandro è calciatore ambito da Manchester United e Paris Saint Germain, Sturaro e Bentancur possono partire per trovare maggiore protagonismo e soprattutto Mandzukic è alla ricerca di nuove sfide, mentre resta incerta la posizione di Claudio Marchisio. Secondo quanto riferisce Tuttosport, va prestata attenzione anche alla situazione di Mehdi Benatia che, in caso di offerta congrua, potrebbe essere liberato, con la coppia Atletica Gimenez-Godin che stuzzica la fantasia bianconera.

SOGNO MILINKOVIC - Già definito l'arrivo di Emre Can dal Liverpool, il ritorno dall'Atalanta di Spinazzola e con buone possibilità di chiudere con Perin e Darmian, la Juve continua a seguire Filipe Luis per la fascia sinistra in caso di partenza di Alex Sandro, mentre a centrocampo il casting è piuttosto ampio e va da Adrien Rabiot del PSG al romanista Pellegrini, passando per il suggestivo ritorno di Pogba e il sogno non ancora tramontato di strappare alla Lazio Milinkovic-Savic. In attacco, col ritorno di Pjaca e l'addio probabile di Mandzukic, una casella rimane comunque libera per uno tra Morata e Martial, alla luce anche dei rumors su Higuain e Dybala.