Commenta per primo

Diego Maradona, il ct dell'Argentina, è un ammiratore di Josè Mourinho e lo conferma all'emittente argentina Tyc: "Non sono io la stella di questo Mondiale. Faccio l'allenatore, le partite le vincono e le perdono i giocatori. Io posso fare da guida, specialmente perchè di Mondiali ne ho fatti quattro e ho tanta esperienza. Ma non credo negli allenatori che sono stelle - ha aggiunto il Pibe de Oro - questo è un ruolo che hanno solo Mourinho e Guardiola. Sono stato escluso all'ultimo momento nel 1978, ho giocato nell'82 dopo aver vinto nel 1979 il Mondiale Under 20, poi ho vinto quello vero nell'86. Nel 1990 ci davano per morti e siamo resuscitati, nel 1994 qualcuno si è avvantaggiato a spese nostre. Durante la mia carriera ne ho viste di tutti i colori, e ho acquisito tanta esperienza che ora passo con tutto il mio cuore ai giocatori. Io posso dire loro 'questo a me e' già successo", ha concluso il ct argentino.