126
Qualche mese fa l’Inter è volata in Argentina per valutare personalmente le qualità di Julian Alvarez, attaccante del River in grande ascesa, che sta attirando l’interesse di molte squadre europee. Nei prossimi giorni è atteso lo sbarco in Italia di Fernando Hidalgo, storico agente che attualmente cura gli interessi di di Alvarez. Visto il viaggio sudamericano dei nerazzurri, in molti associano adesso l’arrivo di Hidalgo all’ombra della Madonnina con un incontro già programmato con la società di viale della Liberazione, ma in realtà le cose non stanno proprio così. 

LA VALUTAZIONE DELL'INTER - L’Inter , seppur apprezzando le qualità del calciatore argentino, ha scelto di dare priorità ad altri profili. Chi deciderà di investire su Julian Alvarez dovrà mettere sul piatto 30 milioni di euro, 25 dei quali per la clausola rescissoria, il resto in commissioni e tasse. Una cifra di tutto rispetto, per un calciatore che l’Inter non ritiene ancora pronto al grande salto. In viale della Liberazione hanno buona considerazione del calciatore argentino, ma ritengono sia lontano dal livello di quel Lautaro che andarono a prendere nel 2018 e che, prima di affermarsi, Alvarez abbia bisogno di uno step intermedio. Per questo motivo i nerazzurri preferirebbero dirottare quei 30 milioni su un altro obiettivo. 
PRIORITÀ ALLE BIG - Detto questo, un incontro di aggiornamento tra l’Inter e Hidalgo potrebbe anche avvenire, ma a meno che le cose non subiscano clamorose e inattese svolte, l’affare tra Inter e River non dovrebbe mai neanche partire. Nel suo viaggio italiano, l’agente di Alvarez dovrebbe essere ricevuto anche da Maldini e Massara, che apprezzano le doti del calciatore. Altro ds attento sulla vicenda è Daniele Pradè, che porterebbe molto volentieri Alvarez alla Fiorentina, ma prima Hidalgo proverà a capire quante possibilità ci sono di trasferire direttamente il suo assistito in un grande club. Per questo motivo proverà a portare avanti i dialoghi soprattutto con Atletico Madrid, Milan e Juventus. Se nessuna big dovesse mostrarsi particolarmente calda, allora potrebbero aprirsi altre opportunità come quella della Fiorentina, club che Commisso intende portare ai vertici con investimenti concreti.