Commenta per primo
E' appena arrivato a New York e ha già lasciato il segno. Thierry Henry non ha giocato nemmeno 90 minuti, ma ha già trovato il primo gol con la maglia dei Red Bulls, nella sfida amichevole persa 2-1 con i rivali storici, al tempo dell'Arsenal, del Tottenham (a segno con Keane e Bale). "L'accoglienza del New Jersey Stadium è stata straordinaria. Ogni volta che toccavo il pallone c'era un'ovazione. Mi sono sentito a casa" ha detto a fine gara l'attaccante francese.