17
Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della prima partita di campionato, in programma domani alle 20.45 contro la Fiorentina. Tanti i temi toccati, dal nuovo acquisto Lozano all’obiettivo di mercato Icardi.

Queste le sue parole: "Squadra più forte dell'anno scorso? Sì, sono convinto. Qualititativamente siamo più forti, poi la squadra è da assemblare e mettere insieme. E' un mercato finora ben fatto. Poi il campo giudicherà. Per me la squadra ha le qualità per lottare per vincere. E' una responsabilità che mi prendo. Vogliamo e dobbiamo lottare per vincere il campionato”.

SULLA CRESCITA DELLA SQUADRA - "
La squadra è motivata ed ha raggiunto una buona condizione fisica. Siamo un gruppo forte e competitivo con un obiettivo importante. La crescita è legata al miglioramento dei giocatori, delle idee che abbiamo mostrato solo in parte l'anno scorso. Abbiamo un gruppo di giocatori importanti a centrocampo che in questa stagione potrà dimostrare la sua maturità”.

SULLA FIORENTINA - "E’ una squadra che ha cambiato molto. Giocheremo su un campo difficile e vogliamo fare bene. Io vorrei vedere la partita dell'anno scorso a Firenze. Vorrei che la squadra giocasse allo stesso modo, mettendo però la palla dentro".

SU LOZANO - “Abbiamo preso un giocatore forte e bravo. Un giocatore che va ad aumentare il tasso qualitativo della squadra. Lozano è un ragazzo serio, che ha mostrato una grande voglia di venire al Napoli

SU ICARDI - Non sono interessato alla vicenda, ci pensa la società. Abbiamo dirigenti competenti, io penso alla squadra e domani abbiamo un inizio importante e difficile".

SULLE FAVORITE - “Le solite. C’è la Juve, l’Inter, ci sarà da vedere la nuova Roma e Giampaolo al Milan. Sarà un campionato più competitivo, se lo augurano tutti, anzi tutti ma non a Torino. L’Atalanta ha mantenuto la struttura dell’anno scorso, avrà l’impegno della Champions, ci sarà la Lazio che ha vinto la Coppa Italia. Il Cagliari ha fatto un’ottima squadra. Penso ci si possa divertire”.

LOZANO A FIRENZE? - No, deve allenarsi e inoltre deve risolvere alcuni aspetti burocratici. Lo avremo dalla prossima a Torino".

SUL RUOLO DI LOZANO - “Lozano può giocare a destra, dietro la prima punta, può giocare anche punta. E anche a sinistra. A noi ci piace avere giocatore completi, Lozano non è uno specialista, è uno specialista del gioco d’attacco, che fa con velocità e imprevedibilità”.

MILIK A FIRENZE? - Ha provato stamattina, ma ha ancora fastidio. Si è allenato poco dopo Ferragosto e quindi preferiamo lasciarlo qui a lavorare”.

SUL FUTURO DI MILIK - "Stiamo cercando da tempo di rinnovare il contratto, stanno trattando. Vogliamo tenerlo a lungo. Questo sgombra il campo da tutte le illazioni. Per noi è importante anche per il futuro, è ancora giovane, ha fatto bene e può fare meglio. Se giocasse da un'altra parte tutti direbbero 'al Napoli serve Milik' ma noi ce l'abbiamo e vogliamo tenerlo stretto con noi. Milik è importante per noi".

SU JAMES E LLORENTE - “James possiamo escluderlo come obiettivo? Llorente? Non parlo di mercato”.

SU CALLEJON - "Sempre al centro del progetto? Sì, è ad un anno dalla scadenza ma da parte nostra c'è la volontà di tenerlo con noi fino a che corre e mantiene questo livello di professionalità e qualità”.

IL VOTO AL MERCATO DEL NAPOLI - "Voto 10. Il mercato del Napoli è stato ben fatto ed è oneroso per la società. Gli obiettivi sono stati raggiunti. Questa squadra ha le qualità per lottare per vincere. Mi assumo la responsabilità di quello che dico”.

FABIAN RUIZ DIETRO LA PUNTA? - "Sì, lo può fare, così come può farlo Zielinski".

SUL GAP CON LA JUVE - "A noi interessa solo migliorare il rendimento dell'anno scorso, fare più punti. Penso a noi, non alle altre”.

SULL'ARBITRO DONNA IN SUPERCOPPA - "E’ un arbitro affidabile. In Italia dobbiamo essere pronti, ho già avuto esperienze in Bundes e non ci sono stati problemi. Penso che un arbitro donna o uomo siano preparati allo stesso modo”.