Calciomercato.com

Andrea Della Valle:| 'Fiorentina, come 18 mesi fa...'

Andrea Della Valle:| 'Fiorentina, come 18 mesi fa...'

Il Presidente Onorario ella Fiorentina Andrea Della Valle ha parlato in esclusiva a Gazzetta.Tv-Max.Tv per il lancio di Top of Florence, l'app gratuita realizzata da Max in occasione di Pitti Immagine 82. E' l'applicazione gratuita dedicata a Firenze e alle sue eccellenze.

E' stata l'ocasione per parlare a 360° di Fiorentina

Qual è il fil rouge che la lega a Firenze?
"Firenze è una città che io e mio fratello abbiamo sempre amato poi il calcio ha messo il sigillo finale a questo legame con la città.
Qual è l'obiettivo della Fiorentina?
L’obiettivo della Fiorentina per la prossima stagione è ritornare la Fiorentina che è stata fino ad un anno e mezzo fa. Bisogna lavorare molto perchè sono stati fatti tanti errori - e sono il primo a dirlo - ma sono fiducioso e ottimista sul futuro immediato. Poi il campo dirà la sua. Stiamo ricostruendo un grande gruppo, dai dirigenti all'allenatore. Ci sono da riportare tanti volti nuovi e ridare entusiasmo ad una tifoseria che è un po' di tempo che non vede un bel calcio. Le responsabilità sono molte ma, per quanto mi riguarda, sono convinto che sarà un buon campionato”.
Fino ad oggi la Fiorentina Le ha dato più soddisfazioni o delusioni?

"Ormai sono dieci anni, festeggeremo in estate l'anniversario. E possiamo dividere questo periodo in due fasi: la prima fase molto eccitante con la risalita dalla C2 - e siamo orgogliosi di aver fatto rinascere il calcio vero a Firenze - la cavalcata in serie A, fino a quattro anni fantastici in Champions League. Il bilancio è positivo anche se è un anno abbondante che non si riesce a vedere più un bel calcio. E questo è personalmente, il mio grande obiettivo per il futuro. Tutto sommato direi che è un bilancio ottimo, dall'inferno al paradiso.

Cosa pensa del progetto del nuovo stadio?
"Il piano per il nuovo stadio è una cosa a cui il Sindaco in primis sta lavorando. Sta facendo un buon lavoro anche se la strada è ancora lunga. L’importante è che si percepisca che questo è un passaggio fondamentale, il vero salto di qualità vedendo anche le altre squadre.

Quale consiglio dà a chi arriva a Firenze per la prima volta?
"E’ una città difficile come tutte le città fantastiche ma è una città che ha grande entusiasmo e una passione incredibile che mette non solo nel calcio. Il consiglio è di avere un po’ di pazienza all'inizio per poi farsi coinvolgere dalla passione che la città riesce veramente a trasmetterti. Questo è quello che ho sempre percepito io dal popolo fiorentino, che mi ha dato sempre grandi stimoli per tutti i progetti portati avanti in questi anni a Firenze".

Altre notizie