1
Tutti vogliono che resti Montella,giustamente. E’un allenatore che ha fatto bene quindi è desiderato un po’ da tante squadre, è giusto che possa rimanere alla Fiorentina però poi ci sono tante situazioni che poi si creano e che portano a trovare un capro espiatorio, in questo caso lui, per un qualcosa di negativo che si è verificata ultimamente dove la formazione gigliata non ha ottenuto quest’anno vittorie ma certamente la responsabilità non va data per questo all’attuale mister viola”. Così la storica bandiera viola Giancarlo Antognoni parlando del momento in casa Fiorentina, a margine della presentazione del Memorial Bruno Beatrice, svoltasi questa mattina a Firenze, che si terrà il prossimo 29 maggio ad Arezzo. “Ci vorrebbe per la Fiorentina qualche giocatore italiano in più -ha aggiunto Antognoni –Il fatto che sono tutti stranieri nella squadra che c’è adesso fa si che ognuno tiri l’acqua al suo mulino. Lo dico non per dare contro agli attuali giocatori ma l’italiano sente più la patria e per questo motivo è portato a dare quel qualcosa in più. Secondo me con qualche italiano in più si vedrebbe nella Fiorentina una determinazione maggiore”. “Mario Gomez? Ha avuto difficoltà all’inizio e non si è inserito al meglio in questo contesto – ha concluso Antognoni – Chiaramente con questo non bisogna dare tutte le colpe a Gomez per questa annata ma ci sono state un insieme di situazioni. Bisognerebbe giocare di più per la punta e probabilmente la Fiorentina con il tipo di gioco che ha non sviluppa una tattica adatta alle caratteristiche di Mario Gomez ed il giocatore è andato in difficoltà però credo che sia sempre un giocatore valido che può far bene, non so se nella Fiorentina o in un’altra squadra”.