158
ITALIA: 

DONNARUMMA 6:
non viene quasi mai tirato in causa dagli avanti armeni, sulla rete di Karapetyan appare incolpevole.

FLORENZI 5,5: non si sente mai in fase offensiva, da un esterno con la sua spinta ci si aspetta di sicuro qualcosa in più.

BONUCCI 5: una media tra  l'assist fornito a Pellegrini e la sciocca simulazione che porta all'espulsione di Karapetyan. Poteva evitare.

ROMAGNOLI 5,5: appare timido e impacciato nei primi minuti, poi acquista sicurezza ma patisce le discese di Mkhitaryan e Hovannisyan.

EMERSON 6,5: altro assist in Azzurro, questa volta a Belotti. Mancini sembra avere trovato il suo terzino sinistro.

VERRATTI 5: lento e nervoso, dovrebbe prendere per mano la squadra ma si fa prendere la mano e rischia nel parapiglia in mezzo al campo nel primo tempo. Ammonito, salterà la Finlandia.

JORGINHO 6: metronomo di ordinaria amministrazione, stasera senza infamia nè lode.

BARELLA 5: suo l'errore che dà il via all'azione che porta alla rete di Karapetyan, sembra il lontano parente del trottolino tutto corsa e vivacità visto a Cagliari. Si capisce oggi perché Conte lo tiene ancora fuori nell'Inter: a sua discolpa, la condizione fisica ancora imperfetta. (dal 69' SENSI 6: meno brillante che con l'Inter, si fa comunque sentire quando c'è da ragionare)

CHIESA 5: non sembra il solito motorino inesauribile che spinge come uno stantuffo sulla fascia, appare lento e abulico, ancora alla ricerca della forma. Mancini lo capisce e lo toglie (dal 60' L PELLEGRINI 7: entra con grande personalità, fa arrabbiare Mancini per una punizione sottratta a Sensi ma poi realizza il gol decisivo, il primo in Nazionale)

BELOTTI 7: lotta, corre e segna. La nuova versione del Gallo piace a tutti, bisogna vederlo contro avversari dal maggior valore.

BERNARDESCHI 6 (dall'83 LASAGNA sv): nel primo tempo è il migliore in campo con invenzioni e una fantastica traversa, nel secondo cala vistosamente.

ALL. MANCINI 6: ottiene i tre punti, la miglior cosa possibile. Ma la sua Nazionale è a lungo inferiore dell'Armenia in 10, pesa la condizione fisica deficitaria.


ARMENIA: Hayrapetyan 5,5, Hambardzumyan 6, Haroyan 6, Calisir 6.5, Hovhannisyan 7,5, Grigoryan 6 (dal 57' Hovseypyan 6), Mkrtchyan 6, Barseghyan 6,5 (dal 57' Adamyan 6), Mkhitaryan 7, Ghazaryan 6,5 (dall'83 Babayan sv), Karapetian 5.