Calciomercato.com

Arriva il giorno di Giuntoli: firme e annunci, inizia una nuova era alla Juve

Arriva il giorno di Giuntoli: firme e annunci, inizia una nuova era alla Juve

  • Nicola Balice
  • 144
Meme e fotomontaggi circolano ormai da un bel pezzo, uno dei più gettonati è quello che vede Cristiano Giuntoli annunciato dalla Juve esattamente come venne fatto cinque anni fa con Cristiano Ronaldo: tutto uguale, il volto del ds dello scudetto del Napoli al posto di quello di CR7. Non si arriverà a tanto nelle prossime ore alla Continassa, ma la fantasia dei tifosi bianconeri viaggia già da un po' nella speranza che proprio Giuntoli possa diventare l'uomo giusto per ridare entusiasmo e una visione diversa dopo un triennio di delusioni a tutto il progetto sportivo della Juve. E se il vero giorno x doveva essere venerdì 30 giugno, com'è stato, per arrivare alla risoluzione del contratto con il Napoli, quello di martedì 3 luglio è destinato a essere quello del vero arrivo di Giuntoli a Torino. Primo ingresso ufficiale alla Continassa, poi si procederà ai passaggi formali delle firme e magari degli annunci. Rimandati di qualche giorno proprio per una questione definita di “etichetta” all'interno della società bianconera, considerando il rumore e le difficoltà legati all'uscita di scena di Giuntoli dal Napoli.

IL PIANO – Ad accoglierlo ci saranno il presidente Gianluca Ferrero e l'amministratore delegato Maurizio Scanavino, oltre a quel Francesco Calvo che è stato un autentico fattore decisivo per la scelta di Giuntoli su delega della proprietà e quindi di John Elkann. Non ci sarà Max Allegri, in contatto telefonico con il nuovo dirigente e atteso alla Continassa la prossima settimana. Tutto fatto in ogni caso da tempo, accordo di cinque anni (un'assoluta novità in casa Juve dove vigeva l'abitudine di impostare progetti triennali con l'area sportiva) da circa 2 milioni netti a stagione più bonus. Ma anche nessuna squadra di collaboratori che accompagneranno Giuntoli, almeno non subito. Per il ds dello scudetto è previsto un ruolo diverso al di là delle cariche, sarà lui l'uomo a capo di tutta l'area sportiva e che farà da anello di congiunzione tra Max Allegri e la dirigenza. Con Calvo ancora punto di riferimento tra prima squadra, settore giovanile e women. Con Giovanni Manna ds, Claudio Chiellini alla Next Gen, Matteo Tognozzi capo scouting, Federico Cherubini coordinatore delle squadre, Massimiliano Scaglia al settore giovanile puro, Stefano Braghin direttore Juventus Women.

Altre notizie