Commenta per primo
Il Frosinone vince 2 a 1 ad Ascoli ma a rovinare la festa per la matematica salvezza arriva il gol in pieno recupero della Triestina contro l'Ancona. Risultato praticamente scontato vista la differenza di motivazioni in campo tra le due squadre. Pubblico di casa già per buona parte in vacanza, mentre dalla ciociaria sono arrivati circa quattrocento tifosi. L'Ascoli non riesce a mandare in gol Antenucci che così si ferma a quota 24 nella graduatoria dei cannonieri, dietro ad Eder dell'Empoli. Doppio vantaggio dei laziali al 31' e al 35' con Troianello e Santoruvo. Per l'Ascoli in gol Luci al 55'. E' stata anche l'ultima partita di Pillon sulla panchina del Del Duca: Gustinetti o Corini per la prossima stagione. ASCOLI Il difensore bianconero, Matteo Ciofani: 'Il primo tempo non abbiamo praticamente giocato, poi nella ripresa c'è stata una bella reazione. Sono contento del mio campionato, provenivo dalla serie D e non pensavo di riuscire a fare 14 presenze finora. Sono cresciuto molto durante la stagione ma devo ancora migliorare, soprattutto a livello caratteriale, perchè sento ancora troppo le partite. Ho avuto la possibilità di ricoprire diversi ruoli anche se prediligo quello di terzino destro. Devo ringraziare la società che ha creduto in me non mandandomi via a gennaio, e il tecnico Pillon, che mi ha dato fiducia fin da subito in una sfida da dentro fuori come quella dell'andata contro il Padova: dispiace che vada via'. FROSINONE Per il Frosinone ha parlato soltanto il tecnico, Guido Carboni: 'Peccato per il gol della Triestina al novantesimo, ma sapevamo che ci sarebbe stato da lottare fino all'ultima giornata. La gara di oggi è stata dura soprattutto nella ripresa quando dopo il loro gol è subentrata un po' di paura. Pochi mesi fa questa era una squadra allo sbando, c'è stato da ricostruire la situazione sopratutto a livello mentale. Ora cominciamo di nuovo ad avere una fisionomia ma dobbiamo fare un ultimo sforzo. Anche se domenica prossima mancheranno diverse pedine importanti: un problema, questo, a cui abbiamo fatto l'abitudine perchè ce lo stiamo portando dietro da diverso tempo. Contro la Triestina non possiamo fare calcoli perchè siamo in svantaggio in molti scontri diretti'.