Commenta per primo

Il Frosinone saluta praticamente la serie B (manca solo la matematica) ma lo fa a testa alta, al termine di una partita combattuta fino alla fine nonostante l'inferiorità numerica per molto tempo. L'episodio chiave intorno alla mezz'ora del primo tempo: sul risultato di 1-1 (Lupoli al 6' e Masucci al 30') i ciociari hanno l’opportunità di passare in vantaggio ancora con Masucci, che al 32' sugli sviluppi di un corner colpisce traversa e palo. Un minuto più tardi Gazzola dall'altra parte entra in area e viene messo giù da Ben Djemia: rigore e ammonizione (la seconda) per il difensore gialloblù. Dal dischetto Fecsezin trasforma. Nonostante la superiorità numerica l'Ascoli chiude la gara soltanto al 90' con il neo entrato Antonio che fissa il risultato finale sul 3-1. Se il campionato finisse oggi, i bianconeri sarebbero salvi.

ASCOLI
 
Per l'Ascoli ha parlato l'attaccante Arturo Lupoli: 'Vittoria importantissima, perché ci dà tre punti e nello stesso tempo taglia fuori una diretta concorrente. Ma per la salvezza ci sarà da lottare fino all'ultima giornata. Ci aspetta una trasferta difficile a Padova e speriamo di tornare con qualche punto. La quota salvezza potrebbe essere a 51, ma il mister ci obbliga giustamente a pensare partita dopo partita senza fare calcoli. Sono contento di essere tornato al gol. Cerco di non farmi condizionare né dagli applausi né dai fischi, anche se questi ultimi non sono mai arrivati dalla curva e ci tengo a precisarlo. Sono un attaccante, è vero, e quindi ci si aspetta che faccia molti gol, ma bisogna considerare anche che io gioco molto esterno'.
 
FROSINONE
 
Per il Frosinone in tribuna stampa è arrivato soltanto il presidente, Maurizio Stirpe: 'Situazione difficilissima, lo sappiamo, ma abbiamo il dovere di continuare a lottare fino alla fine, anche per onorare ogni singola partita e tutto il campionato. Oggi però devo dire che la squadra non meritava di perdere, anzi. Per questo mi sento di difendere dalle critiche il tecnico Campilongo (contestato dai tifosi presenti al Del Duca, ndr), che ha fatto i cambi al momento giusto. Purtroppo però siamo stati sfortunati negli episodi e soprattutto penalizzati dall'arbitro, al quale se dovessi dare un voto darei zero'.