Commenta per primo
Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta, appare sorridente in sala stampa, soddisfatto dalla prestazione dei suoi: «Nel primo tempo con il Bologna c’è stato equilibrio, ha un buon impianto di squadra, ha giocatori importanti. Secondo tempo a senso unico e grande prova di maturità da parte della squadra che ha giocato con un ritmo alto e ha ottenuto questa vittoria che conta moltissimo».

CAMBI- «I cambi sono sempre determinanti e in questo periodo ancora di più, già giocava de Roon, Castagne, Kurtic, la squadra mantiene il suo equilibrio comunque e questi giocatori freschi ci possono dare l’energia in più e la panchina ci ha dato una grande mano».

PETAGNA- «Ho tolto Petagna perché era stanco, altrimenti non avessimo fatto gol avrei fatto entrare Orsolini o Vido e avremmo giocato con tre attaccanti. Stanno dando tanto sotto l’aspetto fisico ma sono professionali e fanno di tutto per recuperare al massimo in così poco tempo. Adesso abbiamo solamente tre giorni quindi sono davvero bravi e hanno un grande attaccamento. Volevamo vincerla per stare subito dietro alla zona delle coppe e agganciarci alle altre».

BOLOGNA- «Abbiamo battuto il Bologna con merito e lucidità e vogliamo fare bene anche in campionato, salendo in una posizione più alta. Il Bologna si difende basso ma gioca con una qualità e una velocità dei suoi attaccanti ammirevole. Sono pericolosissimi, nel primo tempo qualcosa ci è scappato infatti. Gomez si sarebbe esaltato in questa partita ma aver vinto senza di lui è un bel segnale per noi, abbiamo fatto bene uguale».

VIDO E ORSOLINI- «Spero che nel tempo possano essere utili, sono giovani, ora mi trovo meglio con altri giocatori ma è una fase di insegnamento e di crescita e ora sono più convinto di altri».

DIFESA- «Oggi un reparto di forza con Caldara, Masiello e Palomino. Speriamo di ritrovare Toloi presto. Mancini potrebbe giocare di più, è pronto e potrebbe trovare spazio. Ma anche Cornelius e Ilicic sono stati determinanti, lo stesso de Roon oggi ha fatto bene».