Calciomercato.com

La Juventus osserva la crescita esponenziale di Ederson

La Juventus osserva la crescita esponenziale di Ederson

  • Federico Russo
  • 6
L’Atalanta continua a vincere e convincere, sbanca Marassi battendo il Genoa per 1-4, grazie alle reti di De Ketelaere, Koopmeiners, Zappacosta e Toure. Con quella di ieri sono quattro le vittorie consecutive in campionato. Tutto ciò nonostante l’assenza per squalifica di Ederson, pedina centrale nello scacchiere di Gasperini. Portato in Italia da Walter Sabatini alla Salernitana per 6,5 milioni dal Corinthians, dopo una prima stagione di adattamento all’Atalanta, è diventato uno dei titolari fissi della formazione orobica. Se ne parla meno rispetto ad altri giocatori “in vetrina” ai bergamaschi, ma il suo lavoro è determinante sia ai fini dello sviluppo della manovra sia in interdizione.

FOCUS - Il mantenimento di un ritmo elevato è dovuto spesso all’abilità dei centrocampisti di riaggredire in avanti appena persa palla per poi gestire il possesso o riattaccare in maniera efficace. In quest’ottica Ederson è certamente uno dei migliori, aiutato sicuramente dall’equilibratore De Roon che consente sempre una copertura preventiva qualora la riaggressione non andasse a buon fine. La crescita del brasiliano classe 1999 quest’anno è sotto gli occhi di tutti e sotto tutti i punti di vista, in primis mentale, dal momento che il centrocampista risulta molto concentrato e dentro la partita per tutti i 90 minuti e ha un ruolo di leadership in mezzo al campo. Tanto centrale il suo ruolo in mediana da aver consentito un avanzamento di Koopmeiners ormai stabilmente nella linea dei trequartisti, e l’olandese ne ha giovato diventando anche determinante negli ultimi 15 metri. In entrambe le zone di campo il brasiliano ha alzato tantissimo il livello: molto abile nel pressing alto ma anche dotato di un buon posizionamento per coprire le linee di passaggio, deciso nei contrasti (sono 2,7 a partita quelli vinti) e molto veloce nei recuperi difensivi in aggiunta ad un tempo di inserimento e una freddezza sotto porta ottimi come dimostrano i numeri della sua stagione ( 22 presenze 5 gol e 1 assist in Serie A, 6 le reti in tutte le competizioni). Anche sotto l’aspetto della gestione del pallone il brasiliano è cresciuto, infatti una volta recuperato il possesso del pallone è preciso nel distribuirlo e “ripulirlo” come dimostra l’83,7 % di precisione passaggi sotto questo punto di vista ha ancora margini di crescita.

SONDAGGI - Le sue prestazioni non sono passate però inosservate ad alcuni top club. Infatti il centrocampista brasiliano è stato accostato a Juventus e Newcastle, ma l’Atalanta per il momento ha resistito, si vedrà in estate se ci saranno tentativi concreti. Il dinamismo e la fisicità del brasiliano gioverebbero sicuramente ad entrambe le squadre. La Juventus dovrà prima risolvere la questione rinnovo di Rabiot per capire cosa migliorare in mediana e quale tipo di giocatore acquistare per migliorare la squadra di Massimiliano Allegri. Il ritmo altissimo della Premier League sembra invece fatto su misura per Ederson, ma il Newcastle in questo momento è distante 11 punti dal piazzamento Champions League, palcoscenico che il calciatore merita di calcare viste le prestazioni e a Bergamo sta cercando di raggiungerlo.

Commenti

(6)

Scrivi il tuo commento

Argentina
Argentina

La Juve osserva Ederson. La Juve osserva Scalvini. La Juve osserva Koopmeiners. La Juve osserva C...

Altre notizie