2
La storia dei rapporti complicati tra Atalanta e Fiorentina sul mercato parte dieci anni fa, quando i viola soffiano ai nerazzurri il promettente congolese Bangu, appena tredicenne, da anni nel vivaio della Dea. Qualche anno fa il club di Percassi ha restituito lo sgarbo inserendosi all'ultimo per Pasalic e sfruttando i rapporti complicati tra Fiorentina e Chelsea dopo l'affare Salah. Ma il caso più eclatante è quello di Gianluca Mancini, ceduto dal Perugia per un'inezia all'Atalanta per, sostengono i viola, riconoscere un 50% molto più basso ai toscani, che ne detenevano i diritti. Fino ad arrivare a qualche settimana fa, quando Zappacosta aveva sistemato tutto con la Fiorentina e l'Atalanta ha fatto la mossa decisiva sempre presso il Chelsea. Questo, però, ha causato il brusco arenarsi della trattativa per Amrabat a Bergamo. Lo scrive il Corriere Fiorentino.