Commenta per primo
Trentaquattro punti di differenza in classifica, 55 gol realizzati l'Atalanta, solo 23 il Crotone, e ancora, 31 reti subite la Dea, ben 57 la banda di Cosmi. Questi numeri non devono portare la Dea a peccare di presunzione, il tecnico Gian Piero Gasperini invita a precauzione e rispetto, sono troppe le gare in cui la Dea ha perso punti con le piccole. Inoltre, il Crotone ha fame di punti salvezza e mister Cosmi ha portato una ventata di novità ed entusiasmo in panca. Ma Gasp non vuole perdere il vagone Juve sul treno Champions: ora i bianconeri sono di nuovo a +3 al terzo posto, l'Atalanta deve vincere per tornare a farle compagnia sul podio. 

EX RINCALZO DALLA PANCA- E per farlo il tecnico di Grugliasco dovrà affidarsi al suo uomo tuttofare colmo di straordinari Luis Muriel, come analizza La Gazzetta dello Sport: se infatti da settembre a fine dicembre 2020, delle 18 gare in cui era stato disponibile, Muriel ne aveva giocate da titolare ‘solo’ sette, dal 3 gennaio a domenica scorsa l’Atalanta ha giocato 16 gare e il colombiano è partito dal primo minuto ben dieci volte. 
QUANTI ASSIST- La punta colombiana che tra poco più di un mese compirà trent’anni ha ripagato la fiducia di mister Gasp a suon di gol e di assist: otto gol da titolare e tre dalla panchina e già sette assist stagionali, cinque in campionato e due in Coppa Italia, ma di cui ben sei realizzati nelle ultime nove partite. L’evoluzione è evidente: 14 gol e 5 assist oggi, 18 gol e un solo assist nel 2019-2020.