32
Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta, commenta a Sky Sport la sconfitta con l'Inter: "Rigiocherei 100 volte la partita come abbiamo fatto stasera. Abbiamo fatto la partita, una buona gara sia nel primo tempo che nel finale. Abbiamo perso su un calcio d'angolo con un po' di sfortuna per quella palla che ha ballato in area, noi ne abbiamo avute due clamorose nel primo tempo salvate da Handanovic e Brozovic. Non cambio la partita che abbiamo fatto".

ATTEGGIAMENTO - "Non potete rubare le cose dalla panchina, può succedere nei novanta minuti. Abbiamo fatto una buona partita, giusta anche nel finale dove abbiamo spinto per fare gol. Siamo soddisfatti della nostra gara e siamo arrabbiati per il risultato, perché per la gara che abbiamo fatto la sconfitta ci sta stretta. Siamo arrabbiati per questo, ma per il resto va bene così. Stiamo attraversando l'Inter, è il suo anno e si vede. Noi usciamo rafforzati dalla partita. La frase? Ci può essere un momento in mezzo a tante cose buone, non si può pizzicare sempre".

INTER - "Come si fa a segnare all'Inter? Non concede molto e bisogna essere cinici. Abbiamo anche costruito alcune situazioni pericolose, poi nel finale si sono chiusi in tanti e lì ci vuole la giocata giusta. Con una squadra schierata così bassa non ti presenti solo davanti al portiere, a volte basta un centimetro su un tiro o un ultimo passaggio. Ma non ne abbiamo create poche di situazioni".
LA PARTITA - "Quando loro sono passati in vantaggio erano indietro, o ti affidi ai cross o devi essere molto bravo nello stretto. Era difficile, noi siamo stati bravi a non concedere contropiede a gente come Lukaku, Sanchez e Lautaro: non era facile e siamo soddisfatti della prestazione, forse per quello siamo rammaricati. Però abbiamo giocato contro l'Inter, prima in classifica e candidata alla vittoria. Usciamo dalla gara con convinzioni maggiori".

ZAPATA - "Se non si fosse fatto male non sarebbe uscito di sicuro per la sua fisicità. Abbiamo messo tutto quello che avevamo di offensivo mantenendo sempre equilibrio. Speriamo che Duvan non sia una cosa seria".

RIVALI - "Usciamo da questa partita con rabbia per il risultato e ci sarà utile per le prossime partite. Stiamo giocando con le migliori del campionato, siamo lì insieme a loro e ci giochiamo tutto in pochi punti. Contro queste squadre abbiamo fatto spesso bene, ci manca uno scalino ma dobbiamo essere soddisfatti di con chi stiamo competendo. Se poi dobbiamo battere Inter, Real Madrid e Juventus in finale diventa di un altro pianeta la cosa. Dobbiamo essere orgogliosi di battagliare con queste squadre per l'Europa".