Commenta per primo
Che l'Atalanta sprechi e sbagli i tiri dagli 11 metri ormai comincia a diventare un falso mito. Non ha tiratori scelti di riferimento, è vero, anche se ultimamente Muriel e Malinovskyi si sono guadagnati il posto fisso sul dischetto, ma nessuno di loro si sta facendo incantare dai portieri di turno. 

Nemmeno Josip Ilicic, terza scelta dagli 11 metri dopo il doppio errore con la maglia dell'Atalanta: il 22 dicembre 2018 contro il Genoa e, il più pesante, contro lo Shakhtar in Champions l'1 ottobre 2019. Ma da allora lo sloveno dal mancino fatato si è ripresentato altre sei volte a tu per tu con l'ultimo uomo nemico, e non ha più sbagliato: 2 su 2 con la sua Slovenia (10 ottobre 2019 e 15 novembre 2020) e poker calato con la Dea (la famosa doppietta del 10 marzo 2020 contro il Valencia e, prima del tris decisivo di questa sera, il secondo gol contro il Milan beffando, anche se per un pelo, l'azzurro Donnarumma il 23 gennaio).