Commenta per primo
Ventisei presenze, quattro gol e un assist: sono numeri niente male per un difensore centrale, soprattutto se ha solo diciannove anni e sta crescendo a vista d'occhio nella cantera più importante d'Italia, quella dell'Atalanta Bergamasca Calcio.

GOOD GUTH. Lui è Rodrigo Guth, centrale brasiliano classe 2000, considerato da molti addetti ai lavori e da mondoprimavera.com, l'erede naturale del ministro della difesa bergamasca Rafael Toloi. Dopo il rientro dal Brasile e il periodo di isolamento, il giovane si sta allenando con la prima squadra di mister Gian Piero Gasperini, che tra due settimane dobvrà affrontare il recupero contro il Sassuolo.

IN PRIMA SQUADRA. Al tecnico di Grugliasco piace molto, tanto che ci sono buone possibilità che possa scendere in campo nelle 13 gare rimaste facendo tirare il fiato a uno tra Mattia Caldara, Berat Djimsiti e, appunto, il suo maestro Rafael Toloi. Se dovesse fare bella figura, non è escluso che l'Atalanta lo trasferisca in pianta stabile sul campo dei Big di Zingonia, proprio dirimpetto a quello della Primavera dove si è distinto.

PARMA IN BILICO. Trema però all'idea il Parma, che si era già mosso per averlo nella sua retroguardia per la prossima stagione: il direttore sportivo del Parma Daniele Faggiano aveva già avviato i primi contatti per proporre alla Dea di prestare il giovane talento nerazzurro per un anno di esperienza in terra emiliana.

NUOVO KULUSEVSKI. Il Parma ne voleva fare il 'nuovo Kulusevski', ma questa volta l'Atalanta non sembra disposta a rinunciare tanto facilmente a un altro suo gioiello.