Commenta per primo
Con Lipsia e Lione passate in Semifinale, risulta ancora più amaro per l'Atalanta digerire la sconfitta e il mancato passaggio del turno a Lisbona contro il Psg. Eppure a Bergamo si guarda già al futuro, la società è proiettata a realizzare un sogno: portare la prossima Champions, da qui a due mesi, al Gewiss Stadium di Bergamo. Serve però il via libera dalla Uefa, che atterrerà a Orio al Serio il 7 settembre per verificare, o lo stesso lunedì o il martedì 8, che il cantiere stia procedendo spedito e che tutte le norme siano rispettate.

Quel che è certo è che non ci saranno più trasferte a San Siro perché anche il Milan sarà impegnato in Europa: se andrà male, l'Atalanta tornerà nella sua vecchia casa, al Mapei Stadium di Reggio Emilia, come nell’anno di Europa League. Ma al Gewiss Stadium si continua a lavorare per concretizzare il sogno dei bergamaschi e della famiglia Percassi: i lavori non si sono fermati nemmeno a Ferragosto.