2
Napoli-Atalanta 4-1

ATALANTA

Sportiello 5: avrebbe potuto fare qualcosa in più sul gol del 4-0. Per il resto il Napoli arriva ovunque e il passivo è pesante.

Toloi 5: giornata molto impegnativa per lui. Si trova sempre in inferiorità numerica nel difendere.

Romero 5: Osimhen è veramente incontenibile, non riesce mai ad arginarlo e va chiaramente in apnea. Unica nota positiva della giornata è la giocata che ha favorito il gol di Lammers.

Palomino 4,5: Politano gli causa il mal di testa con le continue sterzate e non riesce mai a contenerlo (dal 1' s.t. Djimsiti 5,5: nella ripresa il Napoli spinge meno, ma è bravo anche lui a tenere botta sulle sortite offensive azzurre).

Depaoli 5: apporto praticamente inesistente su quella fascia. Pecca troppo in fase di copertura, lasciando solo Toloi in diverse occasioni.
Pasalic 5,5: mai nel vivo del gioco. Mancano soprattutto i suoi inserimenti, solitamente uno dei punti forti dell'Atalanta.

De Roon 5: molto male in fase di interdizione. Con un assetto del genere da parte del Napoli ci si aspetta una mano in più da parte sua.

Gomez 6: l'unico che cerca di dare la scossa nell'Atalanta è lui. Ma non basta contro questo Napoli (dal 10' s.t. Lammers 6,5: buoni i suoi movimenti, riesce a trovare il gol dell'1-4 per l'Atalanta con un buon inserimento).

Gosens 5: in campo si vede il parente lontano dell'esterno che negli ultimi anni ha dimostrato di essere tra i primi esterni mancini della Serie A. Inesistente in fase offensiva, saltato con troppa facilità lì dietro (dal 36' s.t. Muriel s.v.).

Ilicic 5: Gasperini gli dà fiducia dal primo minuto ma il rientro in campo non è come lo immaginava. Troppo difficile contro questo Napoli, c'è ancora bisogno di tempo per vedere il miglior Ilicic (dal 18' s.t. Malinovskyi 5,5: non incide dal suo ingresso). 

Zapata 5: Manolas riesce ad annullarlo totalmente. Manca il solito supporto del centrocampo e resta troppo isolato lì davanti (dal 1' s.t. Mojica 5,5: dà un po' di vivacità ma non basta).


Gasperini 4,5: la sua Atalanta viene demolita dal Napoli già nel primo tempo. Il suo punto di forza è sempre stato l'intensità, ma l'avversario oggi ne ha avuta molta di più.