18
L'amministratore delegato di Atalanta Luca Percassi ha salutato in una conferenza stampa programmata ad hoc il responsabile dell'area tecnica Giovanni Sartori, che ha lascato i colori nerazzurri dopo otto anni per cominciare una nuova avventura al Bologna: "Sartori in questi otto anni, ha contribuito alla crescita dell’Atalanta. Lo ringrazia tutta l’Atalanta, come professionista che con passione e riservatezza ha contribuito a far grande l’Atalanta. Abbiamo deciso consensualmente di separarci: non dico dove Giovanni andrà, spero solo ci mandi della mortadella. Il nostro club apre un nuovo corso: grazie, Giovanni, per quanto mi hai insegnato e per la serietà nel lavoro. Grazie dalla famiglia atalantina”.

L'ANNUNCIO- "Tony D’Amico è il nuovo direttore sportivo dell’Atalanta, lavorerà a stretto contatto con Lee Congerton. Così come la separazione da Sartori è stata consensuale, le scelte del caso sui dirigenti spettano unicamente alla società”.
IL MERCATO- "Otto anni nonostante la mancanza di grande visibilità sono stati otto anni di grande lavoro, difficile percepirlo se non si è dentro l’organizzazione. Il momento del mercato è un momento di grande condivisione e confronto. Sartori ha la capacità e l’intuizione di scovare grandi giocatori: poi l’Atalanta è cresciuta sul campo grazie al lavoro di Gasperini e al settore giovanile, ricordiamo i Caldara, Kessie, Conti e Gagliardini con cui partì il nostro ciclo. Gli investimenti strada facendo sono stati sempre più alti. Preciso che la scelta è della società. Restano Migliaccio, Zamagna e gli altri. Fausto Vinti seguirà Sartori com’è giusto, è un suo collaboratore storico”.